Nel mondo della fotografia di nozze si sente molto spesso parlare di wedding destination. Si tratta di una tendenza sempre più spiccata negli ultimi anni che vede un numero sempre maggiori di sposi stranieri che scelgono l’Italia come scenario delle loro nozze. Sposi americani, canadesi, russi ed indiani che quando vengono a sposarsi nel nostro paese non badano a spese per allestire matrimoni da favola e che si portano appresso piccoli ma vistosi cortei di ospiti. Insomma matrimoni che non passano di certo inosservati.

Io nel mio piccolo come fotografo di matrimoni ho potuto confrontarmi con il wedding destination attraverso le nozze di coppie di due nazionalità o che da tempo vivono all’estero che hanno deciso di tornare in Italia per festeggiare il loro matrimonio a vicino ai loro cari.

Abbiamo avuto Alessia&Rafa. Poi anche Paula&Mauro. E non dimentichiamo Ania&Alessandro.

alessiarafa-38-960x640 paulamauro-53

Li definirei in wedding destination in piccolo anche se per me hanno rappresentato un emozione grandissima. Meno lusso a tutti i costi, e più autenticità. Meno matrimonio da favola e più matrimonio da sogno… quello di una coppia che si ama.

In un matrimonio così si ha ancora più modo di entrare in contatto con le differenti culture e tradizioni di sposi non italiani, ma con l’elemento singolare di potere calare tutto ciò, tutta questa atmosfera in un familiare contesto tutto italiano.

Che aggiungere mi piacerebbe ancora lavorare, e sicuramente andrò alla ricerca di questa opportunità, con coppie miste o straniere. Mi arricchisce come persona e migliora il mio approccio di fotografo di matrimoni verso esigenze degli sposi sempre diverse.