Oggi parliamo di una foto che come fotoreporter di matrimoni non è esattamente nelle mie corde, la foto di gruppo. E’ un po’ una di quelle foto “classiche” che gli sposi realizzano, un po’ perchè ci si aspetta che la si realizzi, un po’ per i compiacimento di parenti e familiari. Tuttavia se proprio dobbiamo realizzare questa foto cerchiamo di farla diventare un’esperienza “indolore” per tutti!

Per la realizzazione di una foto dovete trovarvi un braccio destro! Ma anche due. Non è pensabili che sia la sposa o lo sposi che si metta a vagare tra gli invitati al fine di chiamarli tutti a raccolta per la foto di gruppo. Anche perchè poi immancabilmente qualcuno manca all’appello! E non mancano gli sposi che chiedono al fotografo di matrimonio “puoi aggiungermi lo zio in Photoshop?”. Per evitare tutti questi imprevisti trovate qualcuno di fidato che vi aiuti a chiamare a raccolta gli invitati. Può essere la wedding planner, la mamma, la testimone o più in generale qualcuno che abbia un buon potere di persuasione sui vostri invitati.

Quando siete riusciti a chiamare a raccolta tutti, cercate un buon punto per la foto. Fate molta attenzione a non mettervi in pieno sole. Finireste tutti accecati e nella foto risultereste “impegnati” nel fare smorfie orribili.

Una foto di gruppo invece singolare potrebbe essere quella di fare alzare a tutti il calice durante il banchetto con ovviamente gli sposi in primo piano. State certi che la maggior parte degli invitati, saranno nei paraggi, perchè impegnati a mangiare!

Se avete in programma moooolto affollato una buona idea potrebbe essere quella di dividere le persone in gruppi. In questo modo avrete il gruppo dei parenti, quelli dei colleghi, quelli degli amici più intimi ed ogni foto di gruppo “a tema” avrà un mood differente.

Insomma spero con questo articolo di aver dato qualche consiglio e spunto tecnico per avere foto ancora più belle. Per il resto se avete bisogno di un fotografo di matrimoni… sapete dove trovarmi!