Dimmi quando ti sposi e ti dirò… cosa fare!


Come ho già detto in altri post, l’estate (e la primavera inoltrati) sono da sempre considerate la stagione dei matrimoni. Ho anche detto che per me, come fotografo di matrimoni, la stagione non fa differenza: anche un freddo inverno o un piovoso autunno possono offrire ottime possibilità per quanto riguarda le foto di nozze.

Esistono però dei casi in cui la data delle nozze può fare la differenza o meglio può obbligarvi a qualche accortezza in più.

Se vi sposate in agosto per esempio potreste fare i conti con il fatto che molti dei vostri invitati potrebbero essere in ferie o potrebbero già averle prenotate. Che fare allora? Se normalmente le partecipazioni di nozze si inviano circa 3 mesi prima della cerimonia, nel caso ci siano di mezzo le vacanze estive allora è meglio anticipare l’invio degli inviti in modo che i vostri invitati abbiano modo di conciliare la loro partecipazione alla cerimonia e le eventuali vacanze estive.

L’invio delle partecipazioni dovrebbe essere anticipato anche se i vostri inviati provengono dall’estero. In questa maniera, gli darete modo di prenotare per tempo voli aerei ed albergo.

Quando avete individuato una buona data per le vostre nozze, prendete in mano il calendario e verificate che non siano date che corrispondano a festività nazionali peggio ancora se possono dar luogo ai cosiddetti “ponti” duranti i quali molte persone approfittano per organizzare un week end fuori porta. 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 8 dicembre solo per citarne alcuni. In questo caso è sempre valido il consiglio dato qui sopra: anticipate l’invio delle partecipazioni… o cambiate data!

Quando non si tratta di festività nazionali ma eventi locali, la storia è la stessa. Per esempio chi come me è fotografo di matrimonio a Udine, sa benissimo che qualunque coppia dotata di buon senso non fisserebbe mai la data delle nozze per esempio durante la settimana di Friuli Doc, quando il centro storico è invaso da stand enogastronomici ed orde di turisti da tutto il nord est e dall’Austria. Se non potete evitare queste casistiche avvertite opportunamente i vostri ospiti e dategli dei consigli pratici per parcheggiare con più facilità o per non rimanere imbottigliati nel traffico.

Leave a comment


Dove opero come fotografo di matrimonio.
Google Plus
Juan Carlos Marzi – Fotografo matrimoni e non solo

Juan Carlos Marzi nasce in Colombia nel 1987 e scopre la fotografia all’età di 15 anni.
Studia Fotografia Digitale, Professionale e Immagine Pubblicitaria.
Dopo aver lavorato come fotografo di marketing per Graphistudio S.p.A., inizia a lavorare come fotografo per matrimonio nel ruolo di assistente di importanti professionisti in Italia e in Spagna.
Fotografo professionista dal 2011, può vantare collaborazioni di primaria importanza sia in Italia, sia a livello internazionale. Il suo stile, che si rifà ai principi del reportage giornalistico, riesce a cogliere in modo originale la naturale spontaneità e il romanticismo proprio della scena.
Il suo bagaglio formativo è arricchito dalla frequenza di corsi e workshop presso l’Istituto Italiano di Fotografia di Milano.